Canale Video


Calendario

Novembre 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Archivio Articoli

Il mio grosso grasso ostaggio francese

Il mio grosso ostaggio francese doveva essere deperito e in fin di vita.
Invece è grasso e gode di buona salute.

Il mio grosso ostaggio francese è sempre stato descritto come un campione della democrazia.
Invece abbraccia e bacia un fascista eletto con i soldi dei narcotrafficanti.

Il mio grosso ostaggio francese è per la pace.

Invece tra coloro i quali ha abbracciato e ringraziato dopo la sua liberazione c’era un ministro che organizza e foraggia gli squadroni della morte.

Il mio grosso ostaggio francese doveva essere liberato con una azione spettacolare dell’esercito, doveva essere liberato grazie all’aiuto dei servizi francesi (e di quelli israeliani).

Invece è stato liberato, pare, perchè venduto da degli infami, ma questo potrebbe spiegare perchè il grosso è anche grasso, l’avran mica pagato al chilo?

Chi ha liberato il grosso ostaggio francese è stato osannato come un eroe.
Invece gira per la foresta in elicottero su cui ha stampigliato il simbolo della croce rossa (ed i guerriglieri non sparano agli elicotteri della croce rossa… non sono mica marines americani o soldati israeliani!).

Il mio grosso ostaggio francese è, dicevamo, anche grasso e in buona salute
Non così si può dire degli ostaggi detenuti dal suo amico fascista che tra una tortura e l’altra marciscono in prigione.

Il mio grosso ostaggio francese gira per i salotti buoni dell’Europa incontra ex sindaci di sinistra divenuti canditati premier sconfitti e ex figli di emigrati divenuti francesi, premier e razzisti sposati magari con modelle in disuso.
Del resto al salotto buono un oligarca figlio di oligarchi ci è abituato (salvo la parentesi nella selva) non è certo abituato a stare con quei pezzenti che hanno la pretesa di non essere più pezzenti e di farla finita proprio con gli ologarchi che li affamano, li torturano e li ammazzano.

Anna K.