Canale Video


Calendario

Dicembre 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Archivio Articoli

Popoli viziati e popoli eroici

Dalla rubrica delle lettere di un quotidiano gratuito diffuso a Milano trascriviamo alcuni (desolanti ma istruttivi) brani:

“Come tutti i giorni eccomi salire in metró con la combriccola di amici. Un po’ pressati ci attacchiamo dove capita in attesa della nostra fermata. D’un tratto il mio sguardo si posa in cima al palo che mi fa da sostegno e ti vedo un ragnetto indifeso che se ne sta rannicchiato vicino al soffitto, sembra morto. Segnalo  l’animale alle mie compagne di viaggio, l’avessi mai fatto! Chi schifata si allontana, chi, già lontana, lancia gridolini di terrore: in men che non si dica tutti sono impegnati a cercare il ragnetto. ‘Uccidilo!’, ‘Ma no, mica ti mangia!’. ‘Chi vuole diventare l’uomo-ragno?’. Ognuno dice la sua. E, forse, svegliato dal rebelotto, ecco il ragnetto muoversi con timore nella sua ragnatela. Sotto di lui un parapiglia, chi con coraggio guarda verso l’alto e chi esorta le signore a spostarsi per non ricevere l’animale in testa…Un urlo pervade la carrozza ‘Il ragno è sulla testa di quella signora’…”
(da Metro del 27 settembre 2012, pag.17)

Ve li immaginate, i comportamenti e le reazioni di gentucola così se, a minacciarli fosse non un peraltro innocuo ed innocente ragnetto bensì i raid genocidi dell’entità sionista e se, anziché a Milano, ci trovassimo a Gaza, in Palestina?

Luca Ariano