Canale Video


Calendario

Aprile 2021
L M M G V S D
« Mar    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Archivio Articoli

Chi è stato?

“Chi ha ucciso Camilo? Lo ha ucciso il nemico. Lo ha ucciso perché voleva la sua morte”
Che Guevara

Riceviamo e pubblichiamo

Domani ci spiegheranno che Luca Abbà è un pazzo invasato. Oppure un facinoroso violento che se l’è cercata (il tenore dipenderà da qualche fogliaccio pornografico pubblicherà il commento). Forse qualcuno parlerà di fatalità. Di “tragico errore”. L’abusivo che siede sullo scranno di Presidente della Repubblica ci informerà a reti unificate che è il momento di abbassare i toni e manderà una pietosa lettera di condoglianze alla famiglia mentre nel frattempo spiegherà agli abusivi che siedono sugli scranni del governo che occorre usare le maniere forti contro chi si mette di traverso tra “loro” e la modernità.

Ma noi abbiamo chiaro il fatto che a far cadere da un traliccio Luca Abbà è stato il nemico. Perché il nemico vuole la sua morte e quella di tutti coloro che non si piegano. Perché il nemico – anche quando mostra la faccia bonaria – cerca di spiegarci che che “per il nostro bene” è necessario sottomettersi. Per il nostro bene è il caso di starsene a casa. E’ per il nostro bene che i compagni sono in galera (anche per il loro bene, potrebbe dire qualcheduno). Le classi dominanti sono generosamente dotate di filantropi che ci spiegano che lavorare fino a 70 anni è per il nostro bene e quello dei nostri figli (magari versano anche due lacrimucce come tutte le troie borghesi han sempre versato quando si occupano di carità).

Luca Abbà ha detto “Per fermarmi dovete ammazzarmi”. Presto detto, l’han tirato giù da un traliccio. Perchè l’idiota in divisa – che vende per un miserabile stipendio anche il suo comprendonio preferendo obbedienza e disciplina – non può nemmeno immaginare che una persona metta a repentaglio la propria vita così, solo per quella banale coerenza con quanto dice e con quanto sostiene, che in un mondo di venduti è chiamata “pazzia”.

Con l’augurio di poter dire domani “Chi ha PROVATO ad uccidere Luca? Ci ha provato il nemico

Nestore Bigli