Canale Video


Calendario

Settembre 2021
L M M G V S D
« Ago    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Archivio Articoli

Case, tasse, pulpiti e prediche

L’Università Bocconi del prof. Mario Monti dal 2005 in poi non ha mai pagato (avete letto bene: non ha mai pagato) l’ICI per le residenze universitarie di via Spadolini, un complesso per studenti fuori-sede provvisto di 333 camere.
Un esempio significativo, in tempi in cui la “caccia gli evasori fiscali” riempie le prime pagine dei giornali e… la bocca degli esponenti del nuovo Governo della Finanza e del Vaticano di slogans demagogici, di “da che pulpito viene la predica”.
Dove il “pulpito” è, naturalmente, l’équipe al potere dei banchieri di dio e la “predica” l’imposizione a versare i tributi che dovrebbero risollevare le finanze pubbliche.
E ancora.
Quando Monti, proprietario di 23 fabbricati insieme con la moglie Elsa, 17 dei quali a Varese e sei a Milano, dice “basta genuflettersi alla Finanza”, uno è autorizzato a domandargli: “Perdoni, esimio professore: ma perché allora appaltare il superMinistero Sviluppo-Infrastrutture-Comunicazioni-Attività produttive ai banchieri Passera e Ciaccia?”.
E ancora.
Quando Monti dice, peraltro giustamente, che sono gli evasori a “mettere le mani nelle tasche degli Italiani”, soprattutto, aggiungiamo noi, di quelli che non sono né banchieri, né servi degli amici dei banchieri, né papisti, né servi degli amici dei papisti, ecc., viene spontaneo domandargli: “Ma Lei lo sa, esimio banchiere di dio, che Intesa-San Paolo ha appena dovuto versare al fisco 270 milioni di interessi di imposte evase contestate dall’Agenzia delle Entrate dal 2005 al 2007?”.
E ancora.
“Ha chiesto a Corrado Passera, ex amministratore delegato di Intesa,  proprietario di due fabbricati e di tre terreni, oltre che, tramite la famiglia di origine,  di due immobiliari e di alcuni alberghi, ed alla signora-lacrime di coccodrillo Elsa Fornero, ex vice-presidente del Consiglio di sorveglianza della stessa banca e proprietaria di sei appartamenti, se si erano mai accorti di nulla?”.
Quanto alla tanto proclamata, strombazzata ed annunciata “lotta alle Caste” (che peraltro non sono le poche scampate ai Bunga-Bunga del Supernano Nazionale), domandiamo noi: che cosa aspetta, egregio Superesperto tutto banca-chiesa e Governo, a cacciare Malinconico, che andava in ferie a sbafo grazie alla solita arcinota Cricca, oltre che, naturalmente, a mandar via Patroni Griffi, che ha comprato casa a prezzi da favela brasiliana (non si offenda la favela brasiliana)?
Su tutti questi scandali, e su altri “da Prima Repubblica” che omettiamo solo per ragioni i di spazio,
stampa e Tv tacciono. Ovviamente: ha o non ha Malinconico la delega sull’editoria, cioè sui soldi ai giornali?
Naturale, allora, convincersi che, per via di tutto questo silenzio, in Italia si sia passati, in un amen è il caso di dire pensando ai banchieri di dio al governo, dal colpo di Stato al… colpo di sonno.
Ah, dimenticavamo anche noi. Lei, esimio Esperto persecutore instancabile ed incorruttibile di evasori fiscali, la paga l’ICI sulle sue (numerose) proprietà immobiliari, vero? E la pagano anche, sulle loro, gli altrettanto instancabili ed incorruttibili ministri Passera (no, non quello che avrebbe dovuto essere capolista del nuovo partito del Superviagra di Arcore) e Foriero, n’est pas?

Eugenio Colombo