Canale Video


Calendario

Novembre 2020
L M M G V S D
« Ott    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Archivio Articoli

Santi iettatori

Livio Fanzaga, chi è costui?

Livio Fanzaga non è Carneade, anche se, per fortuna loro, non sono in molti a conoscerlo di nome.

Fanzaga è il direttore di Radio Maria, l’emittente radiofonica che sta all’obiettività ed all’informazione come Berlusconi sta alla legalità ed al diritto.

Ma non basta: è anche il miserabile che, in diretta, qualche giorno fa, ha affermato, riferendosi agli abitanti dell’Aquila colpiti dal terremoto, che “…il Signore ha voluto che in questa settimana santa anche loro partecipassero, diciamo così, alla sofferenza ed alla sua passione… Leggere i misteri di dio è sempre molto difficile… in questa tragedia vogliamo vedere qualcosa di positivo, in fondo il Signore, quando ci fa partecipare delle sue sofferenze, è perché vuol farci anche partecipare del valore della sua resurrezione“.

Che ci sia “qualcosa di positivo” nel fatto di crepare per un terremoto, è una farneticazione da infami e miserabili che lasciamo volentieri all’autore di aberrazioni che, per il solo fatto di essere state pensate, dovrebbero costargli la lapidazione immediata.

Una lapidazione nient’affatto metaforica. Sorte analoga, per la verità, dovrebbe toccare a molti. A molti altri “uomini (?) di religione”.

Qualche esempio?

Nel 2005, la città di New Orleans venne catastroficamente inondata come contraccolpo dell’uragano Katrina.

Il reverendo Pat Robertson, uno dei più famosi tele-predicatori evangelisti dell’America del nord, non esitò ad attribuire la responsabilità di quanto era successo ad una…cabarettista lesbica che abitava in città!

E quando i cittadini di Donver, in Pennsylvania, votarono contro l’insegnamento nelle loro scuole della cosiddetta “teoria del disegno intelligente” (una congerie di fesserie e di farneticazioni buona per un popolo di idioti come il popolo nordamericano), lo stesso reverendo disse: “…se accadrà un disastro nella vostra città, non rivolgetevi a dio. Lo avete appena cacciato dalla vostra città. Quando lo invocherete, egli potrebbe non esserci…“.

L’elenco dei casi di demenza criminale potrebbe continuare chissà per quanto ancora.

Ragioni di spazio, però, ci impongono di fermarci qui.

Privandoci della soddisfazione di citare il caso della famosa attrice Sharon Stone. La quale, a proposito di un recente terremoto in Cina, non ha affatto esitato a scomodare le colpe del… governo cinese per l’occupazione “illegale” del Tibet!

A dimostrazione che, in alcuni, il “cervello” non risiede neppure fra le gambe, dal momento che il fatto di tenerle troppo spesso spalancate, favorendo un’areazione continua ed un altrettanto continuo traffico di corpi estranei, rende impossibile la formazione di qualsiasi traccia di materia grigia.

di Ravachol