Canale Video


Calendario

Settembre 2021
L M M G V S D
« Ago    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Archivio Articoli

Sante sconcezze

Due notizie arrivano fin qui a far prudere le mani al compagno Ascaso, l’anarchico che, in Spagna, spogliò con egual senso della parità e della giustizia tanto le banche che le chiese, le due istituzioni criminali che da sempre corrompono, depredano, umiliano e tiranneggiano l’Umanità.
La prima viene dall’Amerika, il Paese dove, essendo il tasso di stupidità del cittadino-medio notevolmente superiore alla media mondiale, la religione svolge un ruolo addirittura superiore a quello esercitato nel nostro Paese.
Ai primi di giugno,  a Wichita, nel Kansas, un fanatico religioso (in realtà, l’aggettivo “fanatico”, ampiamente abusato dalla stampa nazionale, appare del tutto pleonastico, essendo la pratica religiosa di per sé un’obiettiva manifestazione di fanatismo) ha assassinato un noto medico abortista. Che, in passato, aveva avuto la ventura di scampare ad altrettanti attentati alla sua vita.
Riferiscono i giornali (in particolare il Corrierone milanese, le cui firme di maggior prestigio hanno pur tuttavia un motivo personale di ostilità nei confronti dei fautori dell’aborto, dal momento che, se le loro rispettive madri vi avessero fatto a suo tempo ricorso, di certi pennivendoli oggi ci sarebbero risparmiate le puttanate in forma scritta) che Scott Roeder, l’assassino, ritiene che “uccidere chi pratica gli aborti sia un gesto moralmente giustificabile. Quasi che fosse un ordine di Dio”.
Alla faccia dei cretini (nel senso dell’etimologia sottolineata da Odifreddi) secondo i quali senza religione non c’è – e non ci potrebbe – essere Morale (rigorosamente con la “m” maiuscola, of course)!
La seconda, arriva dal paese (in senso geografico) che, purtroppo per i pochi onesti che lo abitano, ospita, oltre ai nani, alle ballerine, ai subnormali ed alle puttane che hanno dato vita alla riedizione del celebre Circo Barnum denominata “Governo Berlusconi”, il Vaticano, il covo per eccellenza del crimine internazionale.
A Cesena, un insegnante di matematica e di fisica del locale Liceo scientifico Righi, è stato sospeso per due mesi dall’insegnamento e dallo stipendio per aver osato proporre un questionario in cui si chiedeva agli alunni di indicare una materia alternativa a quella insegnata nell’ora riservata alla religione cattolica (preferita peraltro da un misero 11 per cento di alunni!).
Due casi, quello di Wichita e quello di Cesena, apparentemente lontani.
In realtà, c’è bisogno confessare per quali ragioni mi sono trovato – e mi trovo – in difficoltà ad ignorare le richieste del compagno Ascaso, che mi propone, con un’insistenza difficile da contestare, di “farla finita una volta per sempre con questa banda di fetenti malfattori”?!

Ravachol