Canale Video


Calendario

Ottobre 2021
L M M G V S D
« Set    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Archivio Articoli

Un popolo di vigliacchi, servi e traditori

L’italietta dei voltagabbana

Vi ricordate di Gheddafi? Vi ricordate del tradimento che l’Italia attuò nei suoi confronti nel 2011 stracciando il trattato di amicizia e di cooperazione che solo due anni prima era stato stipulato dall’allora governo Berlusconi con il leader arabo?

L’ italietta prona al volere degli amerikkkani (e dei francesi) che concesse le proprie basi favorendo l’aggressione alla repubblica libica.
Ecco questa italietta vigliacca ha, per l’ennesima volta, mostrato quanto vale.
Vi ricordate i medici cubani accorsi, gratuitamente, all’inizio della pandemia in soccorso al nostro sistema sanitario nazionale devastato dalla emergenza?
Chiederemo il Nobel per loro! Si sbraitava allora, e poi?
E poi, al momento di dimostrare gratitudine, cosa fa questo paese dove la parola coerenza è una espressione che non vale nemmeno quando si tratta di votare alle assemblee condominiali?
Ovvio! Fa quello che ordina il nostro padrone gringo!
E così all’assemblea dell’Onu in cui il 23 marzo scorso si votava una mozione di condanna alle sanzioni economiche che vengono attuate contro stati come Cuba, Venezuela, Iran e Siria, sanzioni che nel periodo di pandemia vogliono dire morte di migliaia di persone, cosa ha fatto l’italietta?
Si è schierata con i gringo e ha votato contro.
Non sarebbe stato nemmeno un atto di estremo coraggio votare a favore dato che la mozione (come è stato) sarebbe comunque passata a maggioranza, ma niente. Un guinzaglio al collo, quello dei nostri padroni, ha stretto il collo dell’ambasciatore italico.
Che schifo.

M. R.