Canale Video


Calendario

Luglio 2021
L M M G V S D
« Giu    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Archivio Articoli

Solo coincidenze?

La pseudo Sinistra statalista che pone al centro della lotta di classe gli Stati, i sedicenti “Stati socialisti”, viventi o defunti che siano, da una parte e quelli dichiaratamente imperialisti dall’altra, per quanto incredibile possa apparire, non è la sola a considerare l’attuale Cina come un punto di riferimento a cui associare una valenza ed un giudizio positivi.
Lo fa anche, infatti, la… Chiesa cattolica! Sì, avete letto bene: proprio la Chiesa cattolica!
Due anni fa, monsignor Marcelo Sànchez Sòrondo, un argentino cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali, ha sostenuto che, oggi, chi applica nel migliore dei modi la dottrina sociale della Chiesa è proprio… la Cina!
“Ciò che la gente non capisce è che il principio centrale cinese è il lavoro, lavoro, lavoro. Non c’è altro. In fondo è come diceva san Paolo: ‘chi non lavora non mangia’” (La lettura, suppl. Corsera del 25 ottobre, pag.7).
I cinesi, aggiungeva Sòrondo,  “tengono al bene comune, subordinano le cose al bene comune. (…) Essi desiderano dimostrare che sono cambiati, che accettano la proprietà privata”.
Inoltre, la Cina “difende la dignità della persona” (ibidem)
Giudizi a dir poco imbarazzanti per i fessacchiotti “di sinistra” che amano abbronzarsi al sole cinese senza le precauzioni che andrebbero pur sempre prese quando si sta troppo a lungo esposti alle radiazioni della Stupidità dell’ideologia borghese. Ammantata di religione che essa sia oppure no.

Eugenio Colombo, con la collaborazione di Dora Tosta