Canale Video


Calendario

Novembre 2020
L M M G V S D
« Ott    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Archivio Articoli

Indecenti e indecenze

Oggi siamo costretti ad occuparci nuovamente di Indecenti; e dunque di Indecenze.
Questa volta, però, l’Indecente non è Matteo “ganassa” Salvini, un frequentatore abituale dei nostri peggiori incubi. E’ comunque un Indecente famoso, noto ai più, soprattutto per il fatto di essere stato un sindacalista della CGIL, il presidente della Camera dei deputati (dal 2006 al 2008, per gli amanti dei numeri) e, soprattutto, dal 1994 al 2006, il segretario di Rifondazione Comunista, il gruppuscolo che aveva l’ambizione di resuscitare il PCI e di rinnovarne le gesta infami al servizio dei Padroni e dell’Imperialismo.
Se non l’avete ancora capito, oggi ci occupiamo di Fausto Bertinotti, uno che di rosso ha soltanto il colore delle guance ogni volta che spara una delle sue abituali cazzate.
Il “compagno” Bertinotti, in una recente intervista al periodico Dipiù (ottobre 2020), ha dato il meglio di sé, producendosi  un’impressionante raffica di fesserie, in questo caso sulla religione, sul Cristianesimo e su tutta la materia fecale all’una ed all’altro riconducibili.
Eccovene qualche esempio:
“Non credo in Dio, ma ho dialogato per tutta la vita con amici credenti, e sono affascinato dalle parole di Gesù Cristo, che ha voluto insegnare agli altri uomini ad amarsi l’un l’altro: per me questa è, ancor oggi, la più rivoluzionaria delle idee” (pp.78-79).
(La religione, per Marx, è l’oppio dei popoli”): “Non sono d’accordo con la frase di Marx. Marx, del resto, la scrisse nell’Ottocento, quando le chiese erano schierate a difesa dei ricchi e dei poteri costituiti. Ma non è più così e non da ieri: nella storia dei comunisti italiani il dialogo con i cattolici è sempre stato importante” (pag.80).
“…io nutro interesse e rispetto non solo per il Cristianesimo, ma anche per l’Ebraismo, l’Islam e tutte le altre religioni” (pag.80)
“Mi affascina tutto di Gesù, della sua vita. Ma la cosa che mi colpisce più di tutti è la frase che Gesù pronuncia nel Vangelo secondo Matteo: Amate i vostri nemici” (pag.82).
Ecco: noi, e quelli come noi Fausto Bertinotti (e i suoi accoliti catto-comunisti di ieri e di oggi) non lo abbiamo mai amato e non lo ameremo mai. A costo di giocarci un Paradiso che, come appare chiaro dall’intervista, non ha mai voluto fosse realizzato sulla Terra ma restasse confinato ai suoi deliri infami.

Ravachol