Canale Video


Calendario

Novembre 2020
L M M G V S D
« Ott    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Archivio Articoli

Piove sul bagnato

L’epidemia (da o di) Covid nel nostro sfortunato ed infelice Paese non ha avuto e non sta avendo solo ripercussioni negative. Soprattutto per le classi e per gli strati sociali meno abbienti.
In controtendenza con il resto del mondo, dove la presunta nuova “peste del secolo” ha mandato all’aria anche la ricchezza ed i patrimoni dei ricchi, i miliardari italioti stanno godendo di una insperata e forse imprevedibile posizione di privilegio
Secondo uno studio appena diffuso da UBS e PWC, infatti, alla fine del luglio scorso il numero di miliardari italiani (in dollari) è salito a 40 unità (rispetto ai 36 dell’anno scorso), due terzi dei quali, piaccia o meno alle femministe, uomini.
Ma, soprattutto, se nel 2019 il totale della ricchezza dei  Paperon de’ Paperoni nazionali era diminuito del 12% nel 2019, a 125,6 miliardi di dollari americani, in poche settimane, e cioè fra aprile e luglio 2020, i loro patrimoni hanno compiuto un balzo del 31%, a 165,0 miliardi di dollari. Nonostante l’incremento numerico degli ultimi mesi, su un orizzonte di 5 anni, il tasso di crescita dei miliardari italiani risulta negativo (nel 2015 erano 43). Peraltro, “alla fine di luglio 2020 i self made man rappresentavano il 49% del totale dei miliardari italiani, rispecchiando la vivacità di una classe imprenditoriale di impronta ‘familiare’. A trainare la crescita dei miliardari italiani – in sintonia con quanto avvenuto a livello globale – sono stati i settori Consumer&Retail, Industrial e Financial Services” (AdnKronos.com del 7 ottobre).
Piove sul bagnato, verrebbe da commentare. Solo che, in questo caso. il “bagnato” sono “lor signori”, e la pioggia è di miliardi di euro. Non di goccioline di pandemico droplets.

Red4