Canale Video


Calendario

Luglio 2020
L M M G V S D
« Giu    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivio Articoli

Pedofili e corruttori

Dobbiamo confessarlo: non abbiamo ancora smesso di lasciarci andare alle risate pensando alla faccia, solitamente “di bronzo e foderata di rame” come dicono dalle mie parti, dei malriusciti catto-comunisti e delle maestrine dalla penna rossa quando abbiamo letto, qualche giorno fa, sui media (comprensibilmente imbarazzatissimi) questa notizia:
Il cardinale Theodore McCarrick, accusato di aver molestato diversi seminaristi e abusato sessualmente di almeno tre minori, ridotto allo stato allo stato laicale per abusi sessuali, secondo il giornale nordamericano Washington Post, ha versato centinaia di migliaia di dollari ad importanti ecclesiastici…affinché non venissero prese in considerazione le accuse nei suoi confronti!
I destinatari dei suoi assegni sono più di un centinaio tra consiglieri papali e burocrati: molti di loro sono stati personalmente coinvolti nel processo interno a cui è stato sottoposto il religioso nord-americano.
La notizia clamorosa – e, a dir poco imbarazzante – è però un’altra: tra i destinatari figurano anche due pontefici! Infatti papa Wojtyla avrebbe ricevuto 90.000 dollari dal 2001 al 2005, mentre, a papa Ratzinger, ne sarebbero andati 291.000, di cui 250.000 dollari in un’unica tranche, nel 2005!
Queste mazzette, emerse vent’anni dopo, potrebbero aver consentito a McCarrick di scalare la gerarchia ecclesiastica nonostante le accuse che gli erano state rivolte a partire dagli anni Duemila per atti commessi decenni fa.
I soldi venivano da un conto corrente in cui il cardinale raccoglieva donazioni da privati per conto dell’arcidiocesi di Washington, e di cui disponeva quasi liberamente.
Il fondo, che ha raccolto più di 6 milioni in 17 anni, conta fra i suoi “benefattori” Maryanne Trump Barry, la sorella del Presidente USA, che ha versato in quattro anni circa 450,000 dollari.
Sempre secondo il Washington Post, il denaro ricevuto dalla Santa Sede veniva poi speso in uno dei fondi di beneficienza del Vaticano, l’Obolo di San Pietro.
I “regali” “non hanno mai avuto alcun effetto sulle decisioni del Cardinale come funzionario della Santa Sede” ha tentato di giustificarsi Leonardo Sandri, importante ecclesiastico che ha ricevuto 6.500 dollari da McCarrick negli anni Duemila.
Sarà.
Resta la gravità inaudita di una “santa” corruzione che non ha precedenti nella (troppo) lunga storia criminale di uno Stato confessionale (il Vaticano) a cui potrebbe essersi ispirato Dante quando, nel canto XV dell’Inferno, riferendosi ai sodomiti, arriva a scrivere: “”cherchi e letterati grandi e di gran fama~di un peccato medesimo al mondo lerci”.

Ravachol