Canale Video


Calendario

Novembre 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Archivio Articoli

Il russo Salvini

Salvini: ‘Mai preso un rublo, un euro, un dollaro o un litro di vodka di finanziamento dalla Russia.’
Quanto fanno trenta denari al cambio attuale?

Forum.Spinoza.it

Capitan Nutella Salvini dixit: “Ormai la distinzione in Italia non è più tra sinistra e destra ma tra i partiti che prendono ordini dall’estero, come un tempo il Pci li prendeva dall’Unione Sovietica, e i partiti che invece hanno a cuore l’Italia e gli italiani. Noi abbiamo questo enorme difetto: siamo uomini liberi”.
Liberi quelli della Lega? Come no?!
Liberi al punto di aver tentato (parrebbe con esiti negativi) di arruffianarsi Trump; di aver fatto i fans di Putin anche dopo che era venuta meno il sodalizio con il Superviagra di Arcore, di cui sono arcinoti i rapporti “fraterni” con il cosiddetto “nuovo zar”, e di avere un iscritto, il camerata Savoini, che è andato a Mosca a chiedere soldi ai russi in cambio di una politica favorevole a Mosca da parte di Salvini e degli altri partiti di estrema destra.
Senza poi dimenticare l’ordinanza che vietava le manifestazioni di protesta ai lavoratori (italiani!) che difendevano il posto di lavoro emessa dopo le richieste dell’ambasciatore russo in Italia (1).
Ma allora: chi è libero? e chi sono i “traditori”? e chi sono quelli che prendono ordini e/o soldi dall’Estero?
(1) Ci riferiamo, a beneficio degli smemorati, leghisti e non, ai lavoratori del petrolchimico siracusano che, davanti ai cancelli della ex-ISAB, oggi di proprietà della russa LUKOIL, hanno denunciato che “Per Salvini prima ci sono i russi e poi i lavoratori siciliani”. Per i dettagli, cfr. “Mosca chiede, Salvini esegue: così hanno vietato le proteste alla Likoil di Priolo”, in Globalist.it, 24 luglio 2019.

Red4