Canale Video


Calendario

Novembre 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Archivio Articoli

L'angolo della poesia

Rubrica periodica


Guatemala/ il sorriso del guerrigliero
Arqueles Morales*

A Arnoldo, morto in combattimento

Due Mondi

Molto dopo che l’ultimo tiro era partito
trovarono i rangers tra i cespugli
il guerrigliero morto
adornato di rovi sangue e pallori.
Compiuto il rito della pallottola alla tempia
l’ufficiale prese con un fazzoletto i suoi occhiali vivi
per guardarci attraverso
quello che il morto guardava anche nell’ombra
quello che solo i suoi occhi venati d’odio potevano contemplare
E non riuscì a vedere niente.
Tolsero gli stivali  madidi  dal loro stampo ormai inerte
( sentieri e marciapiedi disegnavano la loro mappa
nel cuoio rossiccio e consumato)
per trovarci dentro
il sicuro meccanismo delle grandi tappe
la fretta che agitava i suoi passi per i boschi
la volontà di distanza di chi dà gli esempi
E non trovarono niente.
Lo denudarono del tutto
ispezionarono la sua camicia e non trovarono niente
e il suo corpo era un corpo di uomo indurito
misero sotto la lente il suo diario di campagna e non trovarono niente
esaminarono il suo berretto verdeoliva e non trovarono niente
smontarono il suo fucile attentamente e non trovarono niente
“Bruciatelo insieme ai suoi compagni” ordinò  l’ufficiale ai suoi soldati.
Ma anche questo espediente fu tardivo
perché il leggero sorriso del cadavere
era stato visto ormai da tutti.

*Arqueles Morales nacque nel dipartimento de Jutiapa in Guatemala nel 1940. Studiò cinema nella República Democrática tedesca, dove fu corrispondente estero per tre anni. Nel 1958 si iscrisse all’Associazione scrittori e artisti del Guatemala. Lavorò a Cuba nella sezione pubblicazioni di Casas de las Américas, fu consigliere del presidente del Panama Omar Torrijos e anche impegnato in Nicaragua durante la rivoluzione  sandinista. Morì a  L’Avana, Cuba nel 1988 e venne seppellito in Nicaragua.