Canale Video


Calendario

Novembre 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Archivio Articoli

Campioni di pace (cimiteriale)

Ancora di recente, il Padrino (l’allusione alla massima carica della gerarchia mafiosa è del tutto intenzionale) della più grande multinazionale del crimine (in realtà dopo la Chiesa Cattolica) che la Storia, e non solo quella moderna, abbia conosciuto, Donald Trump, con l’orgoglio degli arroganti che si credono inferiori solo al dio della Bibbia, ha dichiarato che gli Stati Uniti “sono il campione dei campioni della democrazia e della pace”.
Di quale “pace” può mai parlare chi, solo alcune settimane prima, aveva concesso all’Arabia Saudita un finanziamento di 120 miliardi di dollari per armamenti parte dei quali vengono “scaricati” sulle popolazioni ribelli dello Yemen?
E’ stato  lo stesso Dipartimento di Stato yankee a riconoscere che, solo nell’ultimo anno, in Irak ed in Siria, i droni e l’aviazione statunitense hanno assassinato 521 civili. Per “errore”, naturalmente.
In realtà, negli ultimi venti anni gli USA hanno collezionato cinque guerre di aggressione (contro la Serbia, nel 199; l’Afghanistan, nel 2001; l’Irak, nel 2003; la Somalia, nel 2006; e la Libia, nel 2011). Occupano poi militarmente l’Afghanistan da sedici anni, senza neppure la foglia di fico della “copertura” dell’ONU.
Gli yankees hanno basi militari, molte delle quali fornite di ordigni atomici, in Europa: ottanta in Germania, sessanta in Italia, altre in Olanda, in Belgio ed in Islanda.
Sono poi in possesso di almeno 6.800 bombe (come sempre, in casi del genere, le stime sono approssimative, ma potrebbero esserlo tranquillamente in difetto). Ma poiché considerano le loro bombe atomiche “desuete” sono in avanzata fase di progettazione ed esecuzione nuovi ordigni, sempre atomici, fra cui la bomba da crociera B61-12’. La quale, a detta degli esperti, può essere armata sia con testata convenzionale sia con testata atomica, a potenza variabile ed altissima precisione (cfr. Corriere della sera del 14 giugno 2017).
Una precisione che sembra proprio sia fino ad oggi mancata.
Per fare solo un esempio fra i tanti a disposizione, nella prima guerra del Golfo (1990) i “missili chirurgici” e le “bombe intelligenti”, vale a dire ordigni ritenuti “al altissima precisione”, hanno assassinato, è lo stesso Pentagono a riconoscerlo, 32.195 bambini.
Per farla breve, ha senz’altro ragione il Padrino Donald Trump: gli Stati Uniti sono “il campione dei campioni della pace”.
La pace dei cimiteri…

Red7