Canale Video


Calendario

Giugno 2018
L M M G V S D
« Mag    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Archivio Articoli

Fiabe russofobe

La notizia è così grottesca che la si direbbe inventata di sana pianta dalla fantasia (malata) di russofobi fascistoidi il cui cervello di zanzara riesce a partorire a prezzo di uno sforzo immane storielle che neppure un bambino starebbe tranquillo ad ascoltare solo per compiacere l’adulto idiota che gliele racconta.
Qual è la notizia?
A detta di un diplomatico ucraino (“boni quelli!”, commenterebbe un romano qualunque), la squadra di delfini addestrati dai militari del Paese retto da una giunta nazistoide e golpista dichiaratamente ed “orgogliosamente” (per i Russi, naturalmente) anti-russa si lasciò morire di fame piuttosto che passare con l’esercito di Putin “quando Mosca procedette ad annettersi la Crimea nel 2014. (…) Gli animali addestrati non solo si sono rifiutati di interagire con i nuovi addestratori russi, ma hanno rifiutato il cibo e alla fine sono morti” (Metro del 18 maggio, pag.2).
Lo stesso diplomatico (c’è da immaginarsi con chi potesse esercitare la propria professione un decerebrato del genere), in una dichiarazione rilasciata al quotidiano britannico The Guardian ha poi aggiunto, incurante del senso del ridicolo: “I delfini presero il giuramento di fedeltà molto più seriamente di tanti soldati ucraini”.
Con il che il nostro “diplomatico” ucraino è riuscito nel duplice intento di dar prova di una serietà da governo DiMaio-Salvini e di stimare i mercenari del proprio paese meno delle bestie. E ci perdonino i delfini di averli classificati tali…

Red4