Canale Video


Calendario

Aprile 2018
L M M G V S D
« Mar    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Archivio Articoli

Ieri come oggi

Rubrica periodica

UNA STORIA CHE SI RIPETE

“L’Islam è una religione tagliata apposta per orientali, specialmente arabi, dunque, da una parte, per cittadini che si dedicano al commercio e all’industria, dall’altra per beduini nomadi. Ma in ciò sta il germe di una collisione che ritorna periodicamente. I cittadini diventano ricchi, insolenti, lassisti nell’osservazione della ‘Legge’. I beduini, poveri e austeri, per povertà guardano con invidia e avidità queste ricchezze e piaceri. Allora si riuniscono sotto un profeta, un Mahdi, per punire i rinnegati, per ristabilire il rispetto della legge cerimoniale e della vera fede e per intascare in compenso i tesori degli infedeli. Dopo cento anni stanno naturalmente dove stavano quegli infedeli; è necessaria una nuova purificazione della fede, un nuovo Mahdi sorge, il gioco ricomincia da capo. (…)
(Le rivolte nel mondo musulmano)…” sono tutti movimenti travestiti religiosamente, che nascono da motivi economici; ma, anche se vittoriosi, lasciano continuare ad esistere immutati gli antichi rapporti economici. Così tutto rimane come è e la collisione diviene periodica.
Nelle rivolte popolari dell’Occidente cristiano, al contrario, il travestimento religioso serve solo da bandiera per gli attacchi ad un ordine economico antiquato: questo viene definitivamente distrutto, ne sorge uno nuovo, il mondo va avanti”.

F. Engels, in Per la storia del cristianesimo primitivo, Die Neue Zeit, 1894-95, quaderno 1 e 2, pp.413 e 36-43