Canale Video


Calendario

Febbraio 2020
L M M G V S D
« Gen    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  

Archivio Articoli

I 'compagni' familisti

“I farabutti ‘di sinistra’ si distinguono dai farabutti ‘di destra’ solo per il diverso lato da cui entrambi ti borseggiano”
Anonimo

Che, quello dell’Ebetino di Firenze, sia un governo di servi stupidi ed incapaci del capitale finanziario e, in particolare, della BCE, della NATO, dell’imperialismo USraeliano e, come sappiamo dalla ormai famosa rivelazione “dal sen sfuggita” (?), di Minimo D’Alema, il boia della Jugoslavia per conto d’altri, dell’entità sionista, i nostri manzoniani 25 lettori lo sapevano già.
A sentire il Bomba toscano, invece, il suo è solo e soltanto (?) l’Esecutivo delle Riforme (rigorosamente con la r maiuscola) che “andavano fatte già cent’anni fa”, come da dichiarazioni varie, ultima in ordine di tempo quella rilasciata la recente visita negli USA, fatta per prender ordini dal padre-padrone d’Oltreoceano. E cioè, se si legge bene sotto le righe, le (contro)riforme decise e volute dalla già citata BCE, da Bankitalia, dalla Confindustria, dall’ENI, dalle multinazionali, dalla FIAT-FCA, dalle banche d’affari, da Mediaset, da Banca Etruria, dalla Compagnia delle Opere, dalla Lega delle Cooperative e via elencando vere e proprie holding del crimine, nostrane e non.
Quello che non sapevano ancora, invece, è che il Governo del clone toscano del Superviagra di Arcore è anche quello delle leggi…”ad fidanzatum”, nello specifico il “fidanzato” dell’ex vice-presidente della Confindustria (per inciso, un governo “di sinistra” che ha nel proprio organigramma un alto dirigente dei Padroni: roba da far sussultare nella bara persino il cadavere di quell’Antonio Gramsci del cui nome, legato alla storia del movimento operaio e dei lavoratori si fregia il fogliaccio asservito alla politica di uno degli Esecutivi più infami e reazionari che l’Italia abbia mai conosciuto) ed attuale ministro dello Sviluppo Economico (quale? quello della sua famiglia? del suo parentado? dei suoi amanti? degli “amici degli amici”?), tale Federica Guidi.
Un nome che sa di lotte in difesa dei diritti dei lavoratori, di repressioni subite, di ostracismi, di condizioni di vita che sarebbe poco definire “spartane”, di condivisione della sorte degli emarginati, degli immigrati, della povera gente, ecc. ecc.
L’ultimo scandalo in ordine di tempo ad avere per protagonista un Governo indecente e pornografico, dimissioni dell’interessata comprese, è arrivato qualche giorno fa a ricordarcelo.
A ricordarci cioè che, in fondo, il tanto, peraltro giustamente, vituperato, osteggiato ed odiato Governo del Superviagra di Arcore non era poi granché peggio di quello attuale.
Che, non va mai dimenticato, è un Governo “di sinistra”, dunque di “compagni”, supposto che l’appellativo abbia mai avuto un senso, tenuto conto che così si definivano persino i tesserati del PSI di Bottino Craxi e, addirittura!, del PSDI di Superciuk Saragat.
Un Governo che tanto piaceva e, nonostante tutto, piace alla maestrine dalla penna rossa ed alla galassia stercoraria dei falsi neo-comunisti sopravvissuti, provate ad indovinare per quali “meriti”, alla crisi dei movimenti rivoluzionari di qualche decennio fa.

Eugenio Colombo