Canale Video


Calendario

Ottobre 2019
L M M G V S D
« Set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Archivio Articoli

Il politico

Era una di quelle giornate uggiose che invitavano a rimanere chiusi tra le mura di casa.
Attendeva l’importante riunione di partito cui avrebbe dovuto presenziare e cercava in ogni modo di dimenticarsene, rilassandosi nell’ampio divano della sala addobbata in stile neoclassico del proprio attico con la terrazza che guardava direttamente alla piazza più importante della città.
Non era un politico qualunque.
Prima Presidentessa, come insisteva a farsi chiamare lei, della Camera dei Deputati. Prima donna con una concreta possibilità di diventare Presidente (o Presidentessa avrebbe insistito con i media?) della Repubblica.
Con una gamba ciondolante ed una tazza di un raffinato infuso che sull’elegante confezione di metallo decorato, incurante della storia, recava la scritta Ceylon Tea, con lo sguardo perso nel vuoto ricordava la giovinezza.
La propria carriera era la dimostrazione che la società era avanzata.
Che la battaglia femminista della gioventù non si era svolta invano.
Era riuscita a diventare un’icona, malgrado l’opposizione di ogni sorta di nemici che volevano ostacolarla. Una piccola e laica madonna adorata dalla parte sana della società.
Mentre faceva il pieno di autostima sentì un rumore sinistro in cucina.
Si alzò e notò con orrore il suo servizio preferito in rarissima porcellana cinese dipinto a mano disintegrato a terra in mille pezzi.
Guardò la filippina con uno sguardo assassino e la licenziò su due piedi.

Red Harvest – “La quotidianità della violenza”  -  tratto da tintefosche.altervista.org