Canale Video


Calendario

Dicembre 2021
L M M G V S D
« Nov    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivio Articoli

Un edonismo sacrosanto

1 Dicono fra loro sragionando:
«La nostra vita è breve e triste;
non c’è rimedio, quando l’uomo muore,
e non si conosce nessuno che liberi dagli inferi.

2 Siamo nati per caso
e dopo saremo come se non fossimo stati.
È un fumo il soffio delle nostre narici,
il pensiero è una scintilla
nel palpito del nostro cuore.

3  Una volta spentasi questa, il corpo diventerà cenere
e lo spirito si dissiperà come aria leggera.

4 Il nostro nome sarà dimenticato con il tempo
e nessuno si ricorderà delle nostre opere.
La nostra vita passerà come le tracce di una nube,
si disperderà come nebbia
scacciata dai raggi del sole
e disciolta dal calore.

5 La nostra esistenza è il passare di un’ombra
e non c’è ritorno alla nostra morte,
poiché il sigillo è posto e nessuno torna indietro.
6 Su, godiamoci i beni presenti,
facciamo uso delle creature con ardore giovanile!

7 Inebriamoci di vino squisito e di profumi,
non lasciamoci sfuggire il fiore della primavera,

8 coroniamoci di boccioli di rose prima che avvizziscano;
9 nessuno di noi manchi alla nostra intemperanza.

Lasciamo dovunque i segni della nostra gioia
perché questo ci spetta, questa è la nostra parte.

I versi che avete appena letto sono tratti provate ad indovinare da dove.
Dal momento che non indovinerete mai, vi risparmiamo la fatica e la frustrazione fornendovi senza indugio e senza condizioni la risposta.
I versi sono tratti addirittura dalla Bibbia, in particolare dal libro della Sapienza.
Comunque, a pensarci bene, non c’è molto di cui doversi stupire.
Soprattutto di questi tempi, dalla religione  c’è da aspettarsi di tutto, telefonate papali comprese.

Ravachol