Canale Video


Calendario

Giugno 2017
L M M G V S D
« Mag    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Archivio Articoli

Maduro: un altro Allende o un altro Pinochet?

Intervista a Giorgio Cremaschi (Eurostop): “Chi oggi dice che non c’è nessun parallelo possibile tra il Cile di Allende e il Venezuela di Maduro o è un mascalzone o un ignorante. Spesso entrambe le cose”.
(Una sola cosa, invece, [Continua..]

I servi servono

“Come si fa a non diventare padroni in un paese di servi?”
Benito Mussolini

Galileo si rivolta nella tomba

Altro esempio del genio amerikano

Sul Venezuela

Il testo che segue, leggermente accorciato rispetto all’originale (cfr. www.lantidiplomatico.it), è proposto ai nostri (manzoniani) 25 lettori come contributo ad un approfondimento delle vicende che in questi giorni stanno ponendo in primo piano le vicende venezuelane, vale a [Continua..]

Non siamo mica gli amerikani

Due guerre due misure

Le strutture mediche distrutte risultano essere 160 (ospedali pediatrici compresi), siti che garantivano a 14 milioni di persone, di cui la metà bambini, l’assistenza medica; ora queste persone risultano essere escluse da ogni [Continua..]

Siriana

Gli USA, lo Stato-canaglia per eccellenza, aggredisce a suon di bombe la Siria e mette a serio rischio quella “pace mondiale” che esiste solo nelle fantasie dei catto-comunisti e nei discorsi papali, e la Sinistra-della Destra che fa?

Dal web a Il Buio

Rubrica periodica

Da sempre criminali

“Così Nixon comanda col napalm/così distrugge razze e nazioni/così governa il triste zio Sam”
Pablo Neruda

“Responsabili iracheni hanno denunciato l’uccisione di centinaia di civili a Mosul  nella notte fra venerdì e sabato nel corso di [Continua..]

Rapporti

“Gli Italiani sono il popolo più sano al mondo su 163 Stati per qualità della salute e delle cure. (…) Un neonato italiano ha un’aspettativa di vita di oltre 80 anni e gode per tutta la vita di [Continua..]

Scandalosi e scandali

“Io nun ce l’ho cò te, ma cò quelli che te stanno vicino e nun t’hanno buttato de sotto.”
Ettore Petrolini